In che modo gli eventi economici influenzano le tue azioni?

Paula Cabrito de la Torre
July 13, 2021
 · 
5 minuti
 · 
Vivid Invest

Dire "eventi economici" richiama a feste di colletti bianchi, congressi di banchieri o summit con i ministri delle finanze. Ma, in realtà, ciò di cui parleremo qui sono eventi regolarmente programmati nel calendario economico in cui organizzazioni e istituzioni rilasciano informazioni sullo stato dell'economia. Se sei un investitore, dovresti essere consapevole dell’esistenza di questi eventi e dell'effetto che possono avere sul mercato azionario.

Su internet ci sono molti calendari economici che mostrano gli eventi previsti ogni giorno, in diversi paesi. O, ancora più facile, puoi trovare gli highlights quotidiani sugli eventi economici nel nostro Invest Feed.

Ecco una spiegazione dei più importanti e di come influenzano i mercati finanziari.

Il prodotto interno lordo

Il prodotto interno lordo o PIL è la somma del valore di mercato di tutti i prodotti e servizi prodotti in un paese durante un determinato periodo di tempo. Prende in considerazione solo i prodotti finali, non le vendite intermedie di materie prime o parti, per evitare di contare alcune cose due volte. Per esempio, non conta le ruote vendute a una fabbrica di biciclette, ma conta le biciclette vendute al consumatore.

Come influisce il PIL sui mercati?

Aziende, politici e investitori lo usano come strumento chiave per prendere decisioni strategiche. Vi ricordate dei titoli ciclici? L'evoluzione del PIL è uno degli indicatori che determina in quale fase del ciclo ci troviamo e quindi come si comportano i consumatori. Le aziende lo usano per fare piani di sviluppo: decidono quando è un buon momento per introdurre nuovi prodotti e servizi sul mercato o migliorare quelli esistenti.


L’indice dei prezzi al consumo

La vita sta diventando più cara? Questa è la domanda a cui l'indice dei prezzi al consumo (CPI) cerca di rispondere. Per farlo, gli analisti creano una lunga lista di beni e servizi che tutti consumiamo regolarmente: dai generi alimentari di base ai prodotti per l'igiene, l'affitto della casa, i mobili, le cure mediche o le tasse scolastiche, tra molti altri.

Il CPI confronta i prezzi di tutte queste stesse cose da un anno all'altro e mette le differenze in variazioni percentuali. Tutti i prodotti vengono poi mediati. E fondamentalmente, questo è il riferimento che abbiamo per tracciare l'inflazione. Quando il CPI sale molto in un breve periodo di tempo è un segno di inflazione, e se scende rapidamente è un segno di deflazione.

Il CPI come influisce sui mercati?

Quando i prezzi delle materie prime sono più alti, i consumatori devono risparmiare di più su prodotti più sacrificabili e di maggior valore. Quando la spesa cala, calano anche i profitti aziendali, gli utili per azione e il valore del mercato azionario. Inoltre, se il CPI sale, la Fed o la BCE possono percepirlo come una tendenza inflazionistica e aumentare i tassi d'interesse, rendendo più costoso per le aziende prendere in prestito denaro e fare affari. 


Decisioni sul tasso d’interesse

Il tasso d'interesse determina quanto costa prendere in prestito del denaro. Le banche hanno bisogno di denaro per funzionare e lo prendono in prestito dalle banche centrali. Quando i tassi d'interesse sono alti, il denaro che prendono in prestito è più costoso e, al contrario, quando sono bassi, è più economico rimborsare un prestito. Di conseguenza, questo influenza il tasso di interesse che le banche fanno pagare ai loro clienti per prestare loro denaro a breve termine.

Perché è importante per chi investe?

Appena prima dell'annuncio della decisione sui tassi d'interesse, nei mercati c'è spesso volatilità. Poiché l'aumento dei tassi porta a una riduzione della spesa, le azioni, specialmente quelle cicliche, tendono a scendere di prezzo. Allo stesso modo, quando i tassi di interesse sono bassi, il mercato azionario tende a salire.

In questo momento siamo in una situazione molto particolare perché, anche se l'inflazione ha superato il 2%, i dati sull'occupazione devono ancora recuperare i livelli pre-pandemici. Ecco perché la Fed non vuole ancora alzare i tassi d'interesse.


Il tasso di disoccupazione

Il tasso di disoccupazione mostra la proporzione di persone disoccupate in relazione alla forza lavoro totale. Ricordati che la forza lavoro è la popolazione in età lavorativa che lavora o cerca lavoro. Una persona che è disoccupata e nell'ultimo mese non ha cercato un lavoro o non è in grado di lavorare – qualunque sia la ragione – non viene contata come parte della forza lavoro.

Che significa per chi investe? 

La disoccupazione è un problema economico e sociale e conoscere questo tasso aiuta le imprese, gli investitori e i cittadini a valutare la salute dell'economia. Quando la disoccupazione è alta, gli investitori tendono a trattenere il loro denaro e i consumatori tendono a pensare più a lungo prima di fare grandi acquisti. Quando la disoccupazione scende, la gente è più disposta a investire e a spendere soldi.

È un indicatore in ritardo perché i suoi aumenti o diminuzioni non sono di solito la causa di un cambiamento economico, ma la sua conseguenza.


Inspired? Try this!
Open your free account now and start saving every day.
Inspiriert? Probiere es selber!
Öffne jetzt dein kostenloses Konto und fang an täglich zu sparen.
Ceci vous inspire-t-il? Faites un essai!
Ouvrez maintenant votre compte gratuit et commencez à épargner tous les jours.
¿Inspirado? ¡Prueba esto!
Abra su cuenta gratuita ahora y comience a ahorrar todos los días.
Ispirato? Prova questo!
Apri subito il tuo account gratuito e inizia a risparmiare ogni giorno.